+ - reset
English (UK)Italian (IT)

20 luglio 1937

Ottant'anni fa, il 20 luglio 1937, nella sua casa di via Condotti a Roma, moriva Guglielmo Marconi.

La sua scomparsa destò profonda impressione non solo in Italia - dove furono celebrati solenni funerali di Stato - ma in tutto il mondo, tant'è che le stazioni radio dei cinque continenti - in onore di Marconi - interruppero le trasmissioni, riportando per alcuni minuti il silenzio in quell'etere che si era riempito di segnali, di voci e di suoni grazie alla sua invenzione.

Significativo, tra i mille, il comunicato della BBC:

«La radio ha ovunque un incommensurabile debito verso Marconi. Le bandiere della Broadcasting House sventolano oggi a mezz'asta in riconoscimento del fatto che con la morte di lui è scomparso un uomo che non aveva l'eguale nel campo della radio.»

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GMprofilocondate



David Sarnoffsarnoff

Marconi was the creator of the present day civilization of the radio. All of those who, with spirit of initiative and perseverance, have brought us to the present stage of development have built on the foundations laid by Marconi. Everyone considered him the tutelary genius of their work.

 



Social Foundation

youtube64

twitter64

facebook64

rss64


© 2013 - Fondazione Guglielmo Marconi - Villa Griffone - via Celestini 1 - 40037 Pontecchio Marconi (BO) - C.F 80063250379

We use cookies to make sure you can have the best experience on our website. Continuing in the navigation, you agree to our cookies policy.