+ - reset
English (UK)Italian (IT)
Repertoire of Events

Repertoire of Events

100 years of History and Science

September 18th-19th, 2008
Auditorium 2-Forum Picoas, Lisbon

MARCONI: 100 YEARS OF HISTORY AND SCIENCE

scientific forum

organized and set up by The Instituto de Història Contemporanea-Universidade Nova de Lisboa, in collaboration with Portugal Telecom Foundation, The Marconi Foundation and Acume 2.

The forum, which examined the development of wireless communication in the twentieth century under its scientific, technological, economic and social aspects, was divided in three sessions:

  1. Memory and Patrimony - The Marconi Archives
  2. Globalizing science and technique through wireless communications
  3. World networks and national boundaries
The speakers were:
Michael Hughes (University of Oxford), Barbara Valotti (Marconi Museum), Anna Paula Silva (Faculdade de Ciència e Tecnologia, Universidade Nova de Lisboa), Maria Inès Queiroz (Instituto de Història Contemporànea, Universidade Nova de Lisboa), Giovanni Paolini (La Sapienza University Rome), Luis Enrique Otero Carvajal (Universidad Complutense de Madrid), Maria Fernando Rollo (Instituto de Història Contemporànea, Universidade Nova de Lisboa).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

univ.nova.lisboa

L'hardware ritrovato

Mostra personale di Alessandro Rivola

L'HARDWARE RITROVATO
 
Galleria Stefano Forni - Piazza Cavour 2, Bologna
dall'8 ottobre al 10 novembre
Inaugurazione: sabato 8 ottobre, ore 18
 
La mostra, nata in collaborazione con la Fondazione Marconi, vede esposte una quindicina di fotografie che ritraggono alcuni oggetti presenti nel Museo Marconi fotografati con il vuoto attorno, sciolti da ogni legame, liberi di essere solo se stessi.

Corredano la mostra alcune repliche funzionanti di apparati dell'epoca (fine 800 - inizio 900) messe a disposizione dallo stesso Museo.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

rivola-5

50° Circolo Filatelico Marconi

50° ANNIVERSARIO DEL CIRCOLO FILATELICO “G.MARCONI”- SPECIALE ANNULLO DA POSTE ITALIANE

Mostra marconiana, pubblicazione speciale e matinée per le scuole
30 settembre, 1-2 ottobre - Sale comunali di Sasso Marconi
 
Il Circolo Filatelico “G. Marconi”, che dal 1966 promuove l’opera di Guglielmo Marconi attraverso iniziative legate alla filatelia e alla storia del territorio, festeggia i 50 anni di attività con una serie di eventi rivolti alle scuole, agli appassionati di filatelia e storia marconiana e a tutti i cittadini.

Le celebrazioni iniziano venerdì 30 settembre, con una matinée a teatro dedicata ai ragazzi delle scuole medie, alla presenza delle istituzioni locali e delle autorità marconiane. Ospite d’onore dell’evento è il prof. Francesco Paresce, nipote di Guglielmo Marconi e scienziato di fama internazionale, che terrà una lectio magistralis sul tema L’eredità marconiana nelle moderne tecnologie di comunicazione” (Teatro Comunale, ore 9.30).

Il programma entra nel vivo sabato 1 ottobre. Si comincia alle 11 con l’inaugurazione della mostraCircolo Filatelico G. Marconi: cinquant’anni di storia attraverso le iniziative più importanti” che, attraverso documenti, pezzi provenienti da collezioni private, cimeli marconiani e riproduzioni funzionanti di apparecchiature marconiane, ripercorre le tappe salienti dei 50 anni di storia del Circolo sassese (la mostra è allestita nella Sala comunale “Renato Giorgi” e sarà visitabile anche venerdì 30 settembre e domenica 2 ottobre dalle ore 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 18 – ingresso libero). Si prosegue nel pomeriggio con la presentazione della pubblicazione realizzata in occasione del cinquantenario (appuntamento alle 16.30 nel Giardino Gimbutas, accanto alla Sala Giorgi). Segue aperitivo, tutti i presenti riceveranno copia omaggio della pubblicazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

annullo 50filatelico

Falciasecca: Diluvio

10 ottobre 2016 - ore 18
Bologna, Libreria Coop Ambasciatori, via Orefici 19

Gabriele Falciasecca 
DOPO MARCONI IL DILUVIO
Evoluzione nell'infosfera
Pendragon, Bologna 2016

Presentazione del libro con la partecipazione dell'autore. Intervengono Roberto Grandi e Maurizio Marchesini.
 
Come si sono sviluppate le tecnologie dell'informazione? Cosa rappresentano oggi per la nostra società? Partendo da una riflessione sul concetto stesso di informazione, il volume analizza lo stretto intreccio che esiste tra il piano biologico e quello tecnologico. In una prima fase, infatti, le tecnologie hanno cercato di aiutare l'uomo a fare meglio ciò che già fa in modo naturale; poi, via via, lo scenario è mutato. Le "macchine" che abbiamo creato ci stanno cambiando, cambiano il nostro modo di gestire le attività economiche, di relazionarci con gli altri e il nostro rapporto con l'ambiente, ora più che mai un intreccio di naturale e artificiale che è capace di influenzarci, e, a nostra insaputa, di manipolarci. È dunque necessario analizzare questo nuovo contesto per individuare le opportunità e i rischi prodotti dal "diluvio" di tecnologie dell'informazione e della comunicazione, non esitando a trarre le conseguenze, anche quando ciò porta fuori dallo stretto ambito tecnico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dopo Marconi il diluvio

Hamradioweb Convention

Villa Griffone, Pontecchio - 1 e 2 ottobre 2016

4th HAMRADIOWEB
Convention

 

Organizzazione: ARI Bologna (in occasione dei settant'anni di attività) e Hamradioweb.org

Collaborazione: DXCoffee.com

Patrocinio: Comune di Sasso Marconi e Fondazione Guglielmo Marconi

 

programma

prenotazioni e info

 
hamradioweb2016

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scienza, Innovazione, Istituzioni

Università di Bologna - Società Italiana di Storia della Scienza - Fondazione Gugliemo Marconi

SCIENZA, INNOVAZIONE, ISTITUZIONI
convegno nazionale
 
Villa Griffone, 15-17 settembre 2016
 
Intervengono Franco Farinelli, Gabriele Falciasecca, Raffaella Simili, Robert Fox, Sandra Linguerri, Giovanni Paoloni, Giovanni Battimelli, Roberto Reali, Livia Giacardi, Erika Luciano, Maria Conforti, Giulia Frezza, Mauro Capocci, Elena Canadelli, Giacomo Zanibelli, Francesco Luzzini, Fabio d'Angelo, Libera Paola Arena, Ezio Vaccari, Andrea Candela, Ariane Dröscher, Dario de Santis, Aurelio Molaro, Clara Silvia Roero, Renato Foschi, Lorenzo Leporiere, Roberta Passione, Mariagrazia Proietto, Maria Giulia Lugaresi, Federica Favino, Annarita Angelini, Valeria Paola Babini, Giuliano Pancaldi, Francesco Bianchini, Benedetta Campanile, Anwesha Chakraborty, Federico Nanni, Miriam Focaccia, Roberto Giannantonio, Francesco Matteucci, Rita Giuffredi, Anna Maria Macchia, Lorenzo Mantovani, Salvatore Ricciardo, Marco Beretta, Simone Guidi, Luca Tonetti, Massimo Mazzotti, Flavia Marcacci, Natacha Fabbri, Ilaria Ampollini, Carlo Bovolo, Chiara Pepe, Mirella Fortino, Anahita Rouyan, Paolo Savoia.
 

programma

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

convegnostoriascienza 

Pisa: Meeting CSMI

Nei giorni 24 e 25 settembre si svolgerà a Pisa il Convegno del MDXC (Mediterraneo Dx Club) e contestualmente il 3° Meeting del CSMI (Coordinamento Stazioni Marconiane Italiane).

La mattina di sabato 24 settembre, i lavori si terranno nello storico scenario marconiano di Coltano (Pi), con apposita visita guidata. 

 

info e prenotazioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

pisa meeting2016

Immagini e voci attraverso l'etere

Dal 3 al 18 settembre, all'interno della chiesa dello Spirito Santo in Borgo Loreto - Ciriè (TO), ha luogo la mostra

1926-2016  IMMAGINI E VOCI ATTRAVERSO L'ETERE

presentata da AIRE Piemonte in collaborazione con il Museo della Radio e della Televisione e le famiglie Judica Cordiglia.

Sabato ore 15-19, domenica ore 10-19, feriali su prenotazione (338 8735877).
Ingresso libero.

introduzione e cenni storici

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BorgoLoreto

OF laboratorio territoriale

(comunicato stampa)

Il MIUR assegna 750mila euro per il nuovo laboratorio territoriale
per l'occupabilità con sede a Opificio Golinelli

Già costituita una rete di 9 scuole superiori con capofila IIS Belluzzi-Fioravanti
coinvolte oltre 35 realtà pubbliche e private


(Bologna, luglio 2016) - Bologna è tra i territori destinatari dei 750mila euro che il Ministero dell’Istruzione ha impegnato per la realizzazione dei nuovi laboratori territoriali per l’occupabilità. Si è così concluso il lungo iter di selezione del bando nazionale che ha visto la partecipazione di oltre 500 progetti da tutta Italia e che ha premiato la rete di 9 scuole superiori e 35 realtà pubbliche e private, capitanate dall’Istituto di Istruzione Superiore Belluzzi-Fioravanti, come primo progetto classificato in Emilia-Romagna, che annovera 10 progetti finalisti e 4 finanziati sui complessivi 58 a livello nazionale. Oltre ai fondi ministeriali, i partner mettono a disposizione per implementare il progetto 1 milione e 750 mila euro in tre anni. Il progetto permette quindi di investire complessivamente 2.500.000 euro sull’incremento del capitale umano, sociale, imprenditoriale e di cultura del lavoro e dell’inclusione, tipici del territorio bolognese.

Il laboratorio territoriale “OF-Opus facere fare per capire”

Si rivolge a studenti e docenti delle scuole secondarie dell’area metropolitana di Bologna, ma anche a famiglie e cittadini. Pone le scuole in stretto rapporto con la nuova filiera per la formazione composta da istituzioni locali pubbliche e private, università, centri di ricerca e imprese, puntando sulle vocazioni produttive più all’avanguardia e trainanti per il futuro del territorio: salute e benessere, meccatronica e motoristica, agroalimentare, ricerca sui nuovi materiali, automazione, sviluppo delle ICT e dei Big Data in tutti i settori considerati.

Il laboratorio è organizzato come una rete con un hub centrale: Opificio Golinelli, messo a disposizione gratuitamente dalla Fondazione Golinelli, sarà il punto di riferimento per la nuova palestra di innovazione. A Opificio saranno collegati le Officine SanLab a San Lazzero di Savena, e uno spazio‎ ulteriore a San Giovanni in Persiceto all’IIS Archimede. A questi luoghi si aggiungeranno un laboratorio mobile per estendere l’intervento su tutta l’area metropolitana e coinvolgere i bambini delle scuole primarie e il Malpighi Lab.
“OF-Opus facere fare per capire” ha una durata decennale e si rivolgerà a 10mila studenti, mille insegnanti e 10mila cittadini, ogni anno. Sarà dotato di strumentazioni e tecnologie all’avanguardia nelle aree di robotica, ICT, nanotecnologie, biotecnologie, e prototipazione rapida e digital manufacturing.

Un nuovo modo di fare scuola

Il laboratorio rivoluzionerà il paradigma formativo segnando un passaggio storico rispetto al tradizionale modo di fare didattica e formazione nelle scuole. Si baserà principalmente sull’assunto dell’“imparare facendo”, combinando formazione disciplinare, ricerca e sperimentazione in laboratorio, esperienza sul campo, imprenditorialità e sviluppo teorico e pratico di idee innovative per stimolare competenze e capacità d’eccellenza, incrociando formazione liceale, tecnica e professionale sul campo della intelligenza divergente e della innovazione, proprie della tradizione del lavoro - artigianale e imprenditoriale - del territorio. Sarà inoltre esplorato un nuovo modo di insegnare‎ e saranno dotati gli alunni di una nuova cassetta degli attrezzi per prepararsi alle professioni e per creare le nuove imprese del futuro. Orientamento‎ professionale, selezione dei talenti, creazione di nuove idee imprenditoriali, open innovation: questi sono gli elementi cardine del laboratorio territoriale.

Scuole

Istituto di Istruzione Superiore Belluzzi-Fioravanti, Liceo Scientifico Augusto Righi, Istituto di Istruzione Superiore Enrico Mattei, Istituto Comprensivo Croce, ITCS Gaetano Salvemini, Istituto di Istruzione Superiore Archimede, Istituto Salesiano Beata Vergine di San Luca, Liceo Scientifico E. Fermi, Istituto Comprensivo n. 12.

Istituzioni

Città Metropolitana di Bologna, Regione Emilia-Romagna (Assessorato a coordinamento delle Politiche europee allo sviluppo, scuola, formazione professionale, università, ricerca e lavoro e Coordinamento Agenda digitale regionale del Gabinetto del Presidente della giunta), ASTER, Consorzio della Regione per la ricerca e l’innovazione, Comune di San Lazzaro di Savena (Bo).

Enti di ricerca e istituzioni educative

Area della ricerca del CNR Bologna, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, CINECA Consorzio Interuniversitario, Fondazione Golinelli, INFN TTLab, Fondazione MAST, Sezioni INAF di Bologna (Osservatorio Astronomico di Bologna, Istituto di Radio Astronomia di Bologna, Istituto di Astrofisica Spaziale di Bologna), Fondazione ITS - Nuove tecnologie della vita di Mirandola (Mo), Tecnopolo di Mirandola (Mo), Fondazione ITS per le Nuove Tecnologie della Vita di Pomezia, Fondazione Guglielmo Marconi - Marconi Institute for Creativity, Lepida Scuola, Coderdojo Bologna, FabLab Bologna, Rete di Robotica a Scuola di Torino.

Imprese

Ducati Motor Holding spa, Automobili Lamborghini Spa, Poggipolini s.r.l., Coop Alleanza 3.0 e Coop Italia, Carpigiani Group, Istituto Italiano Imprenditorialità, Eureka. Trust in future, H-CAMPUS an educational project at H-FARM, Tim #Wcap Accelerator, YOOX NET-A-PORTER GROUP, Fondazione Democenter Modena, Media Direct Campus Store, Fondazione Adecco per le pari opportunità e Adecco italia, Cyanagen S.r.l., Varvel Spa.

 

 

 

opificiogolinelli

Titanic - The Musical

T I T A N I C - The Musical

Teatro Comunale di Bologna, dal 13 al 16 luglio, ore 20

Spettacolo in cooproduzione

Teatro Comunale Bologna - The Bernstein School of Musical Theater

Musiche: Maury Yeston

Libretto: Peter Stone

Regia: Gianni Pilade Marras

Direzione d'orchestra: Stefano Squarzina

Primo musical della storia dedicato interamente alla tragedia del transatlantico Titanic che uscì quasi a ridosso dell’omonimo kolossal cinematografico con Leonardo Di Caprio. La versione musical tuttavia non ha niente a che vedere con la vicenda romantica e romanzata del film, ma si attiene ai reali fatti storici e alle vicende dei vari personaggi coinvolti nel naufragio. La trama si sviluppa nell’arco di tempo tra il 10 e il 15 aprile del 1912 e comincia con la partenza del transatlantico, concludendosi proprio con il suo tragico affondamento avvenuto dopo uno scontro con un iceberg, che causò la morte di oltre 1500 passeggeri. Lo spettacolo mostra le vicende di alcuni membri dell’equipaggio e di alcuni dei suoi passeggeri (tra i quali: le coppie Isadore e Ida Straus e J.J e Madeline Astor o l’ambiziosa aristocratica inglese Caroline Neville), interrogandosi poi su alcune delle possibili responsabilità dell’incidente.

Nel foyer sarà presente una postazione, a cura del Museo Marconi, che ricorda le strumentazioni per il radiosoccorso e gli eroici marconisti grazie ai quali circa 700 persone riuscirono a salvarsi.

 

 

 

 

 

 

 

 

titanic-musical



David Sarnoffsarnoff

Marconi was the creator of the present day civilization of the radio. All of those who, with spirit of initiative and perseverance, have brought us to the present stage of development have built on the foundations laid by Marconi. Everyone considered him the tutelary genius of their work.

 



Social Foundation

youtube64

twitter64

facebook64

rss64


© 2013 - Fondazione Guglielmo Marconi - Villa Griffone - via Celestini 1 - 40037 Pontecchio Marconi (BO) - C.F 80063250379

We use cookies to make sure you can have the best experience on our website. Continuing in the navigation, you agree to our cookies policy.