+ - reset
English (UK)Italian (IT)

I Reali di Svezia a Villa Griffone

27 marzo 2009

Villa Griffone, Pontecchio M. (Bologna)

Nel dicembre del 1909, Guglielmo Marconi ricevette dalle mani del Re di Svezia Gustav V il prestigioso Premio Nobel per la Fisica, a riconoscimento dei suoi studi e delle sue esperienze nelle comunicazioni radio.

Per onorare il grande inventore, il discendente diretto al trono di Svezia Carl XVI Gustaf - di cui Gustav V era il bisnonno - ha reso visita, venerdì 27 marzo, al Museo Marconi di Villa Griffone, accompagnato dalla consorte Regina Silvia.
Dopo aver visitato quello che fu il primo laboratorio del giovane Guglielmo, la stanza dei bachi, i Reali hanno assistito a un breve incontro scientifico nell’Aula Magna della Villa.
Sono intervenuti il Sindaco di Sasso Marconi Marilena Fabbri, il Presidente della Fondazione Marconi Gabriele Falciasecca, la Direttrice del Museo Marconi Barbara Valotti e infine Cesare Avenia, Amministratore delegato di Ericsson Italia, a testimonianza della collaborazione scientifica tra Italia e Svezia.
È altamente significativo questo omaggio che i Reali hanno voluto concedere alla Città di Bologna e a uno dei più illustri bolognesi della Storia, in occasione della loro visita ufficiale in Italia.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

reali svezia villa griffone



David Sarnoffsarnoff

Marconi è stato l'artefice dell'odierna civiltà della radio. Tutti coloro che, con spirito di iniziativa e perseveranza, ci hanno portato al grado di sviluppo odierno hanno costruito sulle fondamenta gettate da Marconi. Tutti lo hanno considerato il genio tutelare del loro lavoro.



Social Fondazione

youtube64

twitter64

facebook64

rss64


© 2013 - Fondazione Guglielmo Marconi - Villa Griffone - via Celestini 1 - 40037 Pontecchio Marconi (BO) - C.F 80063250379

Utilizziamo i cookies per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Proseguendo nella navigazione accetti la nostra cookie policy.