+ - reset
English (UK)Italian (IT)

Un maestro da Nobel: Vincenzo Rosa

28 marzo-13 aprile 2009

Candelo (Biella)

La Città di Candelo (Biella), in collaborazione con la Fondazione Guglielmo Marconi, l'Associazione Radioamatori di Biella e il Comitato Italradio di Firenze, hanno onorato la figura dell’illustre concittadino con una mostra e una tavola rotonda dedicata al Prof. Vincenzo Rosa, primo maestro di Guglielmo Marconi, nell’anno del centenario del Nobel a Marconi.

Vincenzo Rosa nacque a Torino l’11 giugno 1848. Nel 1884 sposò Aurelia Pozzo, di Candelo. Morì a Candelo nel 1908. Fu proprio il Rosa a impartire le prime lezioni a Marconi, rimanendo l'unica persona indicata da Marconi stesso, più volte e pubblicamente, come suo maestro in discipline elettriche. È quindi una delle figure centrali nella formazione del futuro Premio Nobel.

Il Rosa non fu solo un buon didatta, ma anche un abile sperimentatore e realizzatore di apparati, principalmente strumenti complessi e automatici.
A Candelo, la villa del prof. Rosa, ultima dimora del maestro, più volte visitata dal famoso allievo, esiste tuttora: i due si vedevano per conversazioni, lezioni, e soprattutto esperienze pratiche. Marconi visitò anche Oropa, dove rafforzò la sua ispirazione.
Oggi, all’illustre candelese Vincenzo Rosa è intitolata anche una strada, proprio nei pressi di via Guglielmo Marconi.

 

Sabato 28 marzo si è inaugurata la mostra

UN MAESTRO DA NOBEL: VINCENZO ROSA E GUGLIELMO MARCONI 

che è rimasta aperta fino al 13 aprile.

Sempre nella giornata di sabato 28 marzo, dopo la titolazione ufficiale di Via Rosa con la partecipazione della Banda di Candelo S. Giacomo e dopo una visita a Villa Rosa con posa di una targa, si è tenuta una tavola rotonda dal titolo “La figura di Vincenzo Rosa, maestro di Marconi, a 100 anni dal Premio Nobel al padre del Wireless”. 
Hanno partecipato Elettra Marconi Giovanelli, Gabriele Falciasecca, relatori del Comitato Italradio (Luigi Cobisi, Saverio Meloni, Paolo Morandotti), esponenti della Fondazione Sella e della famiglia Rosa.
 
 
 
 
 
 
 
 

 

vincenzorosa



David Sarnoffsarnoff

Marconi è stato l'artefice dell'odierna civiltà della radio. Tutti coloro che, con spirito di iniziativa e perseveranza, ci hanno portato al grado di sviluppo odierno hanno costruito sulle fondamenta gettate da Marconi. Tutti lo hanno considerato il genio tutelare del loro lavoro.



Social Fondazione

youtube64

twitter64

facebook64

rss64


© 2013 - Fondazione Guglielmo Marconi - Villa Griffone - via Celestini 1 - 40037 Pontecchio Marconi (BO) - C.F 80063250379

Utilizziamo i cookies per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Proseguendo nella navigazione accetti la nostra cookie policy.