+ - reset
English (UK)Italian (IT)
News

News

International Marconi Day

 
CSMI - Coordinamento Stazioni Commemorative Marconiane Italiane
 
sabato 22 aprile 2017
XXX edizione dell'International Marconi Day
 
partecipano le stazioni di
  • IY1MR  Rapallo (Genova)
  • IY1SP  La Spezia 
  • IY4FGM  Villa Griffone - Sasso Marconi (Bologna) 
  • IY5PIS  Coltano (Pisa) 
  • IY6GM  Monte dei Cappuccini (Ancona) 
  • IY7M  Molo San Cataldo (Bari) 
  • IYØGA  Capo Figari - Golfo Aranci (SS) 
  • IYØIMD  Forte Michelangelo - Civitavecchia (Roma) 
  • IYØORP  Rocca di Papa (Roma) 
  • IYØTC  Torre Chiaruccia - Santa Marinella (Roma)
Le stesse stazioni saranno anche valide per il diploma “marconiano” istituito in occasione dei 90 anni dalla costituzione dell’A.R.I. – Associazione Radioamatori Italiani.
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
30internationalmarconiday

Triathlon Marconi

 
MARCONI TRIATHLON BOLOGNA
gara di Triathlon Olimpico
 
domenica 25 giugno
inizio gara ore 11
 
Sasso Marconi, frazione Borgonuovo, via Pila
 
Società organizzatrice : Polisportiva Porta Saragozza, Bologna
Distanza gara : “Olimpica” (nuoto km. 1,50, ciclismo km. 40, corsa km. 10)
Numero partecipanti : 450 atleti
Zona cambio e partenza/arrivo : parcheggio in via Pila, di fronte al bacino Reno Vivo
 



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
triathlonmarconi

Nuove tecnologie e lavoro

 
"Ghisilandri Incontri"
 
28 febbraio 2017 - ore 17.30
Cappella Ghisilardi, piazza San Domenico 12, Bologna
 
NUOVE TECNOLOGIE E LAVORO
presentazione del libro di Gabriele Falciasecca Dopo Marconi il diluvio. Evoluzioni nell'Infosfera (Pendragon 2016)
 
discutono con l’autore
Giovanni Bertuzzi o.p., direttore del Centro San Domenico, e Cesare Sughi, giornalista
 
ingresso libero
 
 
 



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
diluvio ghisilardi

Diplomazia della Scienza

diplomazia della scienza

 

 

 

 

 

Conferenze di Astronomia

astronomia cirenaica 2017

 

 

 

 

 

Corazza: 5G e Creatività

Due recenti interventi del professor Corazza presso prestigiose testate specializzate.

"Cor.Com" intervista in data 16 dicembre 2016 Giovanni Emanuele Corazza a proposito del recente "Manifesto for timely deployment of 5G in Europe" e delle tematiche collegate al prossimo futuro dei sistemi radiomobili.

 5G tecnologia fondamentale per il Digital single market

 

"Marconi Society Blog" pubblica in data 11 gennaio 2017 un lungo post curato da Giovanni Emanuele Corazza e Paula Reinman che ha per oggetto l'importanza della creatività e i modi in cui è possibile incrementarla.

How To Become more Creative and Why it Matters

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

marconiscoiety creativity2

La via Zamboni

Tre domeniche di mostre, eventi e visite guidate alla scoperta di una delle strade più antiche di Bologna.

Il prossimo appuntamento con #LaViaZamboni è domenica 11 dicembre con una giornata di conferenze, incontri, laboratori e visite guidate dedicate al tema della scienza. A Palazzo Malvezzi (Sala dello Zodiaco) sarà attiva dalle 14 alle 19 una postazione a cura del Museo Marconi e alle ore 15 Barbara Valotti terrà una conferenza su Guglielmo Marconi.

Il progetto La via Zamboni è stato inaugurato il 23 ottobre con una giornata dedicata all’arte ed è proseguito lo scorso 13 novembre con un focus sulla musica ed è realizzato con le istituzioni culturali pubbliche e private che hanno sede sulla via.

programma

 
Il ciclo “La via Zamboni” è l'esito dell'elaborazione e della messa a sistema del format ideato nel febbraio 2016 che ha dato vita all'iniziativa pilota "La Via Zamboni. Una strada, un libro, tante storie" - che si è svolta con successo il 18 e 19 marzo scorsi - in occasione della presentazione del libro "Bologna. Via Zamboni" del fumettista e illustratore Giuseppe Palumbo, progetto editoriale nato da un’idea di Angelo Varni e realizzato grazie al sostegno di UniCredit.
La collaborazione tra Comune e Università intorno alla valorizzazione dell'area di via Zamboni è proseguita anche durate l'estate con la realizzazione di Zambè, il calendario di eventi inserito nell'ambito di bè bolognaestate 2016, un'esperienza che ha permesso la condivisione di contenuti e modalità organizzative, confermando l'importanza di un lavoro congiunto e di azioni sinergiche per riportare cittadini e turisti in una delle zone più belle della città.
Via Zamboni è lunga circa 1 chilometro, parte dalle Due Torri e arriva fino a Porta San Donato, attraversando tutta la zona universitaria. Su questa strada e negli immediati dintorni si trovano alcuni tra i più importanti luoghi d’arte e di cultura della città come Palazzo Malvezzi de' Medici, sede della Città metropolitana, Palazzo Magnani, il Conservatorio di Musica G.B. Martini, San Giacomo Maggiore e l'Oratorio di Santa Cecilia, il Teatro Comunale, la Pinacoteca Nazionale, l'Accademia di Belle Arti, oltre a Palazzo Poggi e alle altre sedi storiche dell’Università di Bologna, e al Kinki club, luogo di riferimento della nightlife della città da metà degli anni Settanta.
"La via Zamboni" è stato realizzato da Comune di Bologna e Alma Mater Studiorum - Università di Bologna con Città metropolitana di Bologna, IBC - Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, Fondazione Teatro Comunale di Bologna, Accademia di Belle Arti di Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, UniCredit, Polo Museale Emilia-Romagna, Pinacoteca Nazionale di Bologna Conservatorio Musicale G.B. Martini di Bologna, Fondazione Museo Ebraico di Bologna, Kinki club, San Giacomo Maggiore in Bologna.

 

 

 

 

 

 

 

laviazamboni s

La Larga Banda in Italia

Convegno Quadrato della Radio
Villa Griffone, Pontecchio Marconi, 12 novembre 2016

 
LA LARGA BANDA IN ITALIA
Stato e Prospettive
 
10.30  Indirizzo di saluto: Gabriele Falciasecca (Presidente Fondazione Marconi)
10.40  Benvenuto: Stefano Ciccotti (A.D. Raiway e Presidente Q.d.R.)
10.50  Introduzione ai temi della giornata: Sandro Dionisi (Dir. Global Advisory Services, Telecom Italia)
 
La Strategia Italiana per la Banda Ultralarga. Come sta evolvendo?
11.00  Salvo Lombardo (Dir. Gen. Infratel)
11.20  Sandro Dionisi (Dir. Global Advisory Services, Telecom Italia)
11.40  Guido Garrone (A.D. Metroweb Sviluppo)
12.00  Gianluca Mazzini ( A.D. Lepida)
12.20  Giancarlo Bellino (A.D. Alpitel)
 
Il 5 G
12.40  Giovanni E. Corazza (Prof. Ord. Università di Bologna)
 
Revisione del piano della UE per la Banda Ultra Larga (2016-2025)
13.00  Paolo Lupi (Dirigente Serv. Economico Statistico Agcom)
 
13.20 - 14.30 Intervallo pranzo
 
14.30  Tavola rotonda aperta
Coordina Gildo Campesato (Dir. Resp. Cor.Com)
 
16.00  Assemblea del Quadrato della Radio
 

quadratodellaradio

 

 

 

 

 

 

 

 

Falciasecca: Diluvio

10 ottobre 2016 - ore 18
Bologna, Libreria Coop Ambasciatori, via Orefici 19

Gabriele Falciasecca 
DOPO MARCONI IL DILUVIO
Evoluzione nell'infosfera
Pendragon, Bologna 2016

Presentazione del libro con la partecipazione dell'autore. Intervengono Roberto Grandi e Maurizio Marchesini.
 
Come si sono sviluppate le tecnologie dell'informazione? Cosa rappresentano oggi per la nostra società? Partendo da una riflessione sul concetto stesso di informazione, il volume analizza lo stretto intreccio che esiste tra il piano biologico e quello tecnologico. In una prima fase, infatti, le tecnologie hanno cercato di aiutare l'uomo a fare meglio ciò che già fa in modo naturale; poi, via via, lo scenario è mutato. Le "macchine" che abbiamo creato ci stanno cambiando, cambiano il nostro modo di gestire le attività economiche, di relazionarci con gli altri e il nostro rapporto con l'ambiente, ora più che mai un intreccio di naturale e artificiale che è capace di influenzarci, e, a nostra insaputa, di manipolarci. È dunque necessario analizzare questo nuovo contesto per individuare le opportunità e i rischi prodotti dal "diluvio" di tecnologie dell'informazione e della comunicazione, non esitando a trarre le conseguenze, anche quando ciò porta fuori dallo stretto ambito tecnico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dopo Marconi il diluvio

Concorso Collaboratore Museo

FONDAZIONE GUGLIELMO MARCONI
Il Consiglio Direttivo
 
visto lo Statuto della Fondazione Guglielmo Marconi;
visto il Regolamento del personale della Fondazione Guglielmo Marconi;
visto il Regolamento per l'assunzione del personale della Fondazione Guglielmo Marconi;
dichiara aperta la procedura di selezione per un'assunzione a tempo indeterminato presso la Fondazione Guglielmo Marconi per il seguente profilo:
 
Area C - Posizione economica C1 - CCNL Enti pubblici non economici
Funzione: Collaboratore tecnico per i beni museali e librari
 
La retribuzione annua lorda minima garantita sarà quella prevista dal CCNL per la posizione in oggetto pari a euro 25.273.
La commissione giudicatrice si riserva di rideterminare la retribuzione definitiva in considerazione del profilo professionale del candidato che risulterà vincitore.
 
Requisiti:
  • diploma di laurea specialistica o magistrale, ovvero diploma di laurea conseguito secondo il precedente ordinamento;
  • possesso di specifica competenza nell'ambito culturale del Museo (storia della scienza, ambito telecomunicazioni), competenza desumibile dalla formazione universitaria e post-universitaria e da pubblicazioni culturali o scientifiche;
  • comprovata esperienza professionale in materia di gestione e valorizzazione dei beni culturali documentata da esperienze di lavoro maturate per almeno un quinquennio;
  • ottima conoscenza della lingua inglese;
  • esperienza documentabile nell'ideazione di progetti culturali anche finalizzati ad iniziative di fund raising;
  • capacità relazionali e di comunicazione;
  • capacità di gestione di un team di lavoro;
  • spirito di intraprendenza e dedizione.
Le mansioni richieste sono:
  • coordinamento e monitoraggio di tutte le attività di gestione del museo, compresa organizzazione di mostre e/o esposizioni, studio, valorizzazione, promozione del patrimonio museale e archivistico della Fondazione;
  • studio e progettazione di nuove sezioni e ampliamento delle esistenti;
  • gestione della comunicazione e dell'innovazione didattica e tecnologica;
  • gestione delle visite guidate, coordinamento e formazione delle guide autorizzate;
  • gestione dei rapporti con gli enti turistici del territorio;
  • ricerche ed iniziative atte ad incrementare la collezione museale;
  • promozione delle attività di catalogazione, studio e valorizzazione delle collezioni;
  • collaborazione alla ricerca di sostenitori e raccolta fondi;
  • gestione delle attività di marketing e comunicazione.
Gli interessati a partecipare alla selezione devono inviare il proprio curriculum vitae e l'elenco delle pubblicazioni, allegando i testi integrali di quelle inerenti l'ambito culturale specifico del bando, entro il termine di due settimane solari a far data dal giorno 27 luglio 2016 all'indirizzo email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. accludendo i propri recapiti, anche telefonici.
 
La selezione sarà effettuata dalla Commissione all'uopo nominata dal Consiglio Direttivo sulla base della valutazione dei curricula e delle pubblicazioni presentati dai candidati. I 5 migliori candidati verranno chiamati a svolgere un colloquio alla presenza della Commissione durante il quale verranno verificati requisiti, attitudini e motivazioni. Il risultato finale della selezione verrà reso noto su questo sito.
 
 
 
 
 
salalettura
 
 
 
Page 2 of 2


David Sarnoffsarnoff

Marconi was the creator of the present day civilization of the radio. All of those who, with spirit of initiative and perseverance, have brought us to the present stage of development have built on the foundations laid by Marconi. Everyone considered him the tutelary genius of their work.

 



Social Foundation

youtube64

twitter64

facebook64

rss64


© 2013 - Fondazione Guglielmo Marconi - Villa Griffone - via Celestini 1 - 40037 Pontecchio Marconi (BO) - C.F 80063250379

We use cookies to make sure you can have the best experience on our website. Continuing in the navigation, you agree to our cookies policy.